Il Lago di Levico è il secondo lago della Valsugana, in Trentino, per estensione ed è diventato una forte attrattiva turistica grazie alla vicina stazione termale. Circondato dal verde, ricorda per la sua conformazione un fiordo norvegese. Nelle sue smeraldine acque, a seconda della stagione, si specchiano praticamente tutti i colori dell’iride, ma è in autunno, quando le fiamme arancione dei larici che cominciano ad “incendiarsi” lungo le sue sponde, che il lago regala il massimo delle emozioni che un ambiente naturale può regalare ad un essere vivente. Sarebbe impensabile prenotare una vacanza a Levico, senza portarsi la macchina fotografica: aggiungetela subito, se non lo avete già fatto, fra le cose indispensabili da sistemare in valigia…Mentre d’estate lo specchio d’acqua diventa il regno incontrastato di bagnanti e sportivi vari (canoe, barche a remi, vele, windsurf, gare di Dragon Boat), la primavera e l’autunno, riconsegnano prepotentemente il lago a quella che nella nostra casa, è considerata quasi una religione: la pesca. Le sue rive sono attrezzate con due stabilimenti balneari e una spiaggia libera. Mentre la Via dei Pescatori, una suggestiva passeggiata lungo il lago, immersi nella natura, è l’occasione ideale per ritemprare lo spirito e il fisico. L’attività più praticata è la pesca grazie alle tante specie che vi abitano, da ricordare il biotopo Canneto di Levico che si trova all’estremità meridionale del lago. In Viale Vittorio Emanuele, nel cuore della Levico turistica, in prossimità del centro storico e della zona pedonale, sorge il modernissimo stabilimento termale cuore delle terme. Le acque delle Terme di Levico e Vetriolo sono note da oltre 150 anni un po’ in tutto il mondo per le loro qualità intrinseche che le rendono, a livello terapeutico, veramente uniche in Italia e rare in Europa. Dalle montagne sovrastanti Levico Terme, ad oltre 1500 m.s.l.m., sgorgano due tipi di acque minerali: l’Acqua Forte e l’Acqua Debole. Esse sono entrambe acque ferruginose, ma attualmente solo la prima viene utilizzata a scopo terapeutico. Sono entrambe acque meteoriche che, penetrando a grandi altezze e lentamente nel sottosuolo, percorrendo vie misteriose (“Cristallino di Cima d’Asta”) e passando attraverso giacimenti metalliferi, si caricano di preziosi elementi minerali – ferro, solfati, rame, arsenico ecc – e stillano poi in gallerie che furono nel Medio Evo minerarie e da lì vengono canalizzate fino ai nostri stabilimenti di Levico Terme. Tra le principali qualità terapeutiche dell’Acqua si possono annoverare: importante azione disinfettante e antinfiammatoria, azione trofica sulle mucose; azione stimolante sulle cellule epiteliali; azione miorilassante; azione stabilizzante il tono dell’umore. Le principali cure praticate presso i nostri stabilimenti termali sono: • Balneoterapia, anche con moderne cabine con idromassaggi termali. • Fangoterapia. • Inalazioni, aerosol, docce nasali, docce nasali micronizzate, aerosol sonico, aerosol ionico. • Irrigazioni vaginali. • Cure fisiche e riabilitazione motoria. Sono inoltre presenti reparti adibiti a massaggi tradizionali e Shiatsu.