Castelnuovo del Garda e’ situato nella parte sudorientale del Lago di Garda, estendosi principalmente tra le colline moreniche. Soltanto una piccola parte della località è situata direttamente sulla riva del Lago di Garda e separa i paesi di Lazise e Peschiera del Garda. Si tratta del lido del “Campanello” e del lido dei “Ronchi”, che offrono ai turisti strutture per la balneazione sul lago.
STORIA
Dal rinvenimento di reperti archeologici, si può dedurre che il territorio del comune fu abitato sin dall’epoca preistorica. Nell’antichità Castelnuovo si chiamava “Beneventum”, poi era conosciuto come “Quadrivium”, per via della sua posizione geografica fra le quattro città di Verona, Mantova, Brescia e Trento, nel XII secolo prese il nome di “Castrum novum”, che nel corso del tempo si trasformò in Castelnuovo (dal 1867 Castelnuovo di Verona e dal 1970 Castelnuovo del Garda). Come per gli altri paesi del Garda, Castelnuovo è passato nella sua storia sotto diversi domini, (Scaligeri, Visconti, Repubblica di Venezia, l’Impero Austriaco). Nel 1848 fu teatro della battaglia di Castelnuovo, al termine della quale molti abitanti inermi vennero trucidati e il borgo venne saccheggiato ed incendiato dalle truppe inviate dal feldmaresciallo Radetzky.
COSA VEDERE A CASTELNUOVO DEL GARDA
Tra le attrazioni principali che vale la pena di vedere a Castelnuovo c’è il castello, che si eleva in posizione dominante sul centro del paese. Costruito da Giangaleazzo Visconti nel 1387 dopo aver sconfitto gli Scaligeri, questo Castello fu il cuore intorno a cui il borgo riprese vita e forza. Al centro della seconda muraglia del castello, si trova la Gran Torre sulla quale spiccava la Bissona dei Visconti, a cui nell’Ottocento sono stati aggiunti la merlatura e l’orologio a pesi. Nel Paese, diviso in varie frazioni, si possono visitare alcune belle chiese che ricordano, nello stile, il gusto classico degli abitanti: la Chiesetta della Madonna degli Angeli – XV secolo; Chiesa di S. Maria – XV secolo; Chiesa Parrocchiale di S. Andrea – XVIII secolo; Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo – XVIII secolo. Numerose solo le ville con parchi secolari, tra cui Villa Cossali Sella e Villa Arvedi D’Emilei. Durante la stagione estiva, concerti e spettacoli hanno come sede proprio queste ville.
COSA FARE A CASTELNUOVO DEL GARDA
Castelnuovo del Garda è principalmente conosciuta per la presenza delle del parco di divertimento Gardaland, il più grande d’Italia nonché terzo parco europeo per numero di visitatori. Proprio adiacente al lago, si estende su una superficie di 600.000 metri quadrati ed al suo interno si trovano attrazioni meccaniche, tematiche e acquatiche, che fanno la gioia di bambini ed adulti. Gardaland oltre ad avere un’apertura stagionale, che va da Aprile a fine Settembre (con apertura anche notturna fino alle 23.00 da metà giugno alla prima settimana di settembre), propone aperture a tema anche in altri periodi dell’anno, come: Magic Halloween, nei weekend di Ottobre ed i primi giorni di Novembre; Magic Winter, nei weekend di dicembre e dall’ultima settimana di Dicembre (Natale escluso) fino al 6 gennaio (Capodanno escluso); e Prezzemolo in Maschera, nelle domeniche di marzo, in cui aperte al pubblico sono solo alcune aree. A Castelnuovo del Garda, accanto a Gardaland, si trova anche il Sealife Aquarium, il primo acquario tematizzato in Italia, dove è possibile compiere un emozionante viaggio alla scoperta dei mari. Lo strepitoso acquario, con le sue 37 vasche completamente scenografate e un tunnel sottomarino trasparente, regala ai visitatori di ogni età incontri ravvicinati con creature di ogni tipo, dagli squali ai cavallucci, dalle razze alle stelle marine. Per gli appassionati di sport acquatici le spiagge delCampanello e dei Ronchi, ben servite ed attrezzate, hanno posto Castelnuovo fra le migliori del Garda veronese. Il carattere ospitale dei castelnovesi si rispecchia nei vari eventi e manifestazioni a carattere popolare che si svolgono durante il corso dell’anno. La festa della Madonna della Campagna, in località Camalavicina, la Festa Dell’Ospite, in località Ronchi, la Festa dello Sport nel capoluogo ed in località Sandrà, la storica Festa della Bandiera ad Oliosi e la Festa dell’uva, sono solo alcuni dei molti appuntamenti che richiamano nuovi amici e appassionati del Garda, anche fra gli stranieri. La fiera di Cavalcaselle, frazione del comune di Castelnuovo, nata come mercato di bestiame mille anni fa, diventato poi la festa dei “mussi”(asini) e dei pastori, perpetua la propria tradizione in un appuntamento imperdibile per gli abitanti, con ricchi stand enogastronomici che ravvivano i ricordi ed il gusto di antichi sapori, portando anche gli ospiti a riscoprire i valori genuini di questa terra.